L'annata 2016 ~ Cantina Nals Margreid

L'annata 2016

Leggi di più...
Anche l‘anno viticolo 2016 è iniziato con la potatura delle viti, operazione che i nostri vignaioli hanno svolto durante i discreti e piuttosto miti mesi invernali. Le temperature primaverili, superiori alle medie stagionali, hanno favorito il precoce risveglio delle viti, a mala pena scampate all’imprevista gelata tardiva del 28 e del 29 aprile.

Nel mese di maggio, ha prevalso un clima caldo e umido, protrattosi poi per tutta l’estate. A fronte della crescita vigorosa delle viti, i vignaioli hanno dovuto mettere in campo tutta la loro esperienza e un notevole lavoro manuale. Il ritardato inizio della maturazione, resosi evidente a inizio agosto, ha prospettato una vendemmia tardiva.
I mesi di settembre e ottobre si sono rivelati inaspettatamente asciutti e soleggiati, creando così le condizioni ottimali per una vendemmia mirata. In questa fase decisiva, anche le consistenti oscillazioni termiche tra le ore notturne e diurne hanno favorito la maturazione e lo sviluppo delle caratteristiche aromatiche delle uve.

Quest’anno, abbiamo attinto in modo ottimale al nostro patrimonio conoscitivo sul terroir, ampliandolo ulteriormente alla luce della vendemmia separata dei singoli charge. L‘8 settembre, con una sola settimana di ritardo rispetto all’anno precedente, è iniziata la vendemmia di Pinot Grigio, Sauvignon e Chardonnay. A seguire, tra fine settembre e inizio ottobre, è stata la volta di Schiava, Pinot Noir e Lagrein, mentre la raccolta delle uve Pinot Bianco nei vigneti in quota di Sirmian, e quella di Merlot e Cabernet a Magrè si è svolta nella seconda metà di ottobre. La vendemmia si è conclusa il 23 ottobre, presso la tenuta Baron Salvadori, con la messa in appassimento delle uve Moscato Giallo per il BARONESSE Passito.

Gli ottimi presupposti del 2016 suggeriscono un’annata eccezionale sia per i vini bianchi che per i rossi. I bianchi, per cui è ancora in corso l’affinamento in botte su lieviti fini, si preannunciano fruttati, corposi, complessi e colmi di eleganti sfaccettature, mentre i vini rossi si presentano già pregni di piacevoli aromi finemente fruttati, di beva notevole e con ottimo equilibrio acido.
I bianchi Selection si annunciano particolarmente promettenti e, per valorizzarli al meglio, facendo sì che possano sprigionare tutto il loro potenziale, prolungheremo leggermente i tempi di affinazione in botte e in bottiglia. Come riportato nel listino prezzi, quindi, i vini a bacca bianca Selection arriveranno sul mercato tra maggio e luglio.
La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni
OK